Ippica

Regolamento Ippica

SCOMMESSE IPPICHE:

Nell’ ippica esistono due tipi di specialita’  su pista:

  • Galoppo:  sul cavallo il  fantino monta direttamente.

  • Trotto: il fantino chiamato driver non monta direttamente sul cavallo ma sul sulky (calesse)

Per ogni specialita’ sono previste  gare suddivise in categorie i cui requisiti di partecipazione dipendono dalle stesse prestazioni dei cavalli nella lora carriera.

Tipi di corsa:

Di gruppo: in cui partecipano esclusivamente i migliori cavalli italiani e si misurano con gli stranieri.

Listed: prova importante sul piano internazionale, alla quale partecipano cavalli di levatura internazionale

Condizionata: nella quale l'ammissione dei cavalli partecipanti è sottoposta a condizioni previste dal bando di partecipazioni, come ad esempio aver vinto una certa somma di premi in un determinato periodo, o un numero X di   gare, o ancora aver effettuato un numero X di piazzamenti.

Handicap: nella quale i cavalli portano un peso stabilito dal periziatore, allo scopo di rendere pari le possibilità di vittoria dei partecipanti.

Handicap discendente: nella quale la scala dei pesi parte da un max di 65 kg a scalare fino ad un peso inferiore (mai meno dei 45 kg).

Handicap ascendente: nella quale la scala dei pesi parte da 45 kg fino ad un max di 65 - 70 kg ed aumenta secondo il giudizio del periziatore.

Per debuttanti: riservata ai cavalli che non hanno mai corso né in Italia né all'estero.

Per maiden: riservata ai cavalli che non hanno mai vinto una corsa in carriera.

A vendere: corsa al termine della quale i cavalli partecipanti sono vendibili ad un prezzo base stabilito all'atto dell'iscrizione.

A reclamare: tutti i cavalli partecipanti possono essere reclamati per un prezzo superiore a quello indicato nel programma ufficiale, quindi è possibile rilanciare il costo di vendita.

TIPOLOGIA DI SCOMMESSE:

  • IPPICA A RIVERSAMENTO, TOTALIZZATORE

    Nella scommessa al totalizzatore, gli importi giocati per ciascuna tipologia di scommessa da tutti gli scommettitori confluiscono in un unico montante. Il valore del montante, detratto il prelievo a favore dell'erario diventa il Montepremi della corsa ,che viene suddiviso, a seguito della diramazione ufficiale dei risultati, tra tutte le unità di scommessa vincenti. Lo scommettitore visualizza le quote probabili sulla varie tipologie di gioco che si aggiornano ad intervalli di tempo definiti in base alla raccolta, consentendogli di orientarsi sui favoriti di ogni corsa.

  • IPPICA A QUOTA FISSA

    Effettuare una scommessa a quota fissa significa pattuire con il banco la quota e quindi la vincita, nell'ipotesi di pronostico esatto. La quota può anche modificarsi in seguito, ma tali modifiche non influenzeranno le scommesse effettuate fino a quel momento. L'accettazione gioco solitamente viene aperta più tardi rispetto al gioco al totalizzatore e solo su alcune delle corse in programma. Il Concessionario può prevedere limiti di accettazione gioco. Si possono giocare sia scommesse singole che multiple (la molteplicità è decisa dal Concessionario) inserendo vincenti e piazzati di corse differenti. 

  • IPPICA NAZIONALE

L’Ippica Nazionale è nata per permettere l'accettazione di alcune scommesse ippiche anche nella rete delle ricevitorie oltre che nelle Agenzie. 
Le corse dell’Ippica Nazionale sono identificate, sullo Stato Corse, con il numero della corsa scritto in neretto. 
Non si possono effettuare le scommesse sul piazzato. 

TIPOLOGIE DI SCOMMESSA:

Totalizzatore:

Vincente

Si deve pronosticare il cavallo che vincerà la gara. Si può giocare in tutte le corse in cui partecipino almeno due cavalli dichiarati partenti e non in rapporto di scuderia.
Sono considerate vincenti anche le scommesse effettuate sui cavalli in Rapporto di Scuderia con il cavallo arrivato primo.

Rapporto di scuderia
Significa che i cavalli appartengono allo stesso proprietario. Due o più cavalli sono considerati in rapporto di scuderia solo se dichiarati come tali, agli effetti delle scommesse, nel programma ufficiale, tenuto conto dei regolamenti tecnici del Paese di svolgimento delle corse. 
Il rapporto di scuderia è contraddistinto dal simbolo dei semi delle carte ed è posto a fianco del cavallo.

Piazzato
Si deve pronosticare il piazzamento del cavallo prescelto alla fine della corsa. Nelle corse con più di sette cavalli dichiarati partenti deve piazzarsi primo, secondo o terzo; nelle corse con meno di 8 cavalli ma con un minimo di quattro partenti, primo o secondo. 
Nel caso che il numero dei cavalli regolarmente partiti si riduca a meno di quattro per le corse con due piazzati o meno di sei nelle corse con tre piazzati tutte le scommesse sul piazzato sono rimborsate
Il rapporto di scuderia non è valido.  

Nelle corse con 8 o più partenti un cavallo è considerato piazzato se finisce la corsa nelle prime 3 posizioni. Nelle corse in cui ci sono da 4 a 7 cavalli partenti un cavallo è considerato piazzato se finisce la corsa nelle prime 2 posizioni. I cavalli ritirati non influiscono nel calcolo dei partenti in una corsa. Esempio: se in una corsa con 8 partenti si ritira un cavallo il piazzato continua a pagare sulle prime 3 posizioni.

Accoppiata

Si devono pronosticare i 2 cavalli che si piazzeranno nelle prime 2 posizioni dell’ordine di arrivo.

Nel caso in cui il numero di cavalli regolarmente partiti si riduca a meno di 4 tutte le scommesse accettate sono rimborsate.

L’accoppiata può essere all’ordine o in disordine. Si può giocare in tutte le corse in cui partecipino almeno quattro cavalli dichiarati partenti.

Accoppiata in ordine

Si può giocare nelle corse con 4, 5 o 6 cavalli dichiarati partenti.

Il rapporto di scuderia è valido qualora si pronostichino due cavalli appartenenti alla stessa scuderia ed entrambi arrivino ai primi due posti, non necessariamente in ordine.

Le tipologie di scommessa sono le seguenti:

Accoppiata a giro

Si devono indicare 2 o più cavalli che si piazzeranno nei primi 2 posti dell'ordine di arrivo indipendentemente dall'ordine esatto.

Accoppiata in ordine

Nel primo campo si indicano uno o più cavalli che dovranno occupare la prima posizione dell'ordine d'arrivo. Nel secondo campo è necessario indicare uno o più cavalli che dovranno occupare la seconda posizione dell'ordine d'arrivo.

​Nel primo campo si deve indicare almeno un cavallo che si classificherà in uno dei primi due posti dell'ordine di arrivo, nel secondo campo almeno un cavallo che occuperà la restante posizione dell'ordine di arrivo

Accoppiata in disordine

Si può giocare nelle corse con più di 6 cavalli dichiarati partenti. Il rapporto di scuderia non è valido.

Le tipologie di scommessa sono le seguenti:

Accoppiata in disordine

Si devono indicare 2 o più cavalli che si piazzeranno nei primi 2 posti dell'ordine di arrivo indipendentemente dall'ordine esatto.

Accoppiata in disordine a giro

Nel primo campo si deve indicare almeno un cavallo che si classificherà in uno dei primi due posti dell'ordine di arrivo, nel secondo campo almeno un cavallo che occuperà la restante posizione dell'ordine di arrivo.

Accoppiata Plurima   

Si devono indicare i due cavalli che si piazzeranno in due delle prime 3 posizioni dell'ordine di arrivo. L’accoppiata plurima si effettua nelle corse con almeno 9 cavalli dichiarati partenti.

Le tipologie di scommessa sono le seguenti:

Accoppiata piazzata

Si indicano almeno due cavalli che dovranno classificarsi , in qualunque ordine, nei primi tre posti dell’ordine di arrivo.

Accoppiata piazzata base

Nel primo campo si selezionano uno o più cavalli che dovranno piazzarsi al primo, al secondo o al terzo posto nella corsa. Nel secondo campo si indicano uno o più cavalli che occuperanno l'altra posizione disponibile per completare l'accoppiata.

Il rapporto di scuderia non è valido.

Trio

Si devono indicare i cavalli che si classificheranno al primo, secondo e terzo posto dell’ordine di arrivo

La Trio si effettua sulle corse con almeno sei cavalli dichiarati partenti.

Nel caso in cui il numero di cavalli regolarmente partiti si riduca a meno di 5 tutte le scommesse accettate sono rimborsate.

Le tipologie di scommessa sono le seguenti:

Trio a girare

Si devono indicare almeno tre cavalli che si classificheranno nelle prime tre posizioni dell’ordine di arrivo, indipendentemente dall’ordine esatto.

Trio in ordine

Nel primo campo si indicano uno o più cavalli che si classificheranno al primo posto dell’ordine di arrivo, nel secondo campo uno o più cavalli che si piazzeranno al secondo posto, nel terzo campo uno o più cavalli che classificheranno al terzo posto. Sono ammesse le ripetizioni di cavalli fra i campi.

Trio con Vincente

Nel primo campo si deve indicare almeno un cavallo che si classificherà al primo posto. Nel secondo campo almeno 2 cavalli che occuperanno la seconda e la terza posizione.

Trio con Accoppiata

Si devono indicare nel primo campo almeno due cavalli che si classificheranno al primo e secondo posto. Nel secondo almeno un cavallo che si piazzerà al terzo posto dell’ordine di arrivo.

Trio con un Piazzato

Si deve indicare nel primo campo almeno un cavallo che si piazzerà in uno dei primi 3 posti dell'ordine di arrivo. Nel secondo campo si devono indicare almeno 2 cavalli che si piazzeranno nelle restanti posizioni dell’ordine di arrivo dell’ordine di arrivo.

Trio con due Piazzati

Si devono indicare nel primo campo almeno due cavalli che si piazzeranno in uno dei primi 3 posti dell'ordine di arrivo. Nel secondo campo si deve indicare almeno un cavallo che si piazzerà nella restante posizione dell’ordine di arrivo.

Se due cavalli sono in rapporto di scuderia sono considerate vincenti le scommesse che indicano tali cavalli indipendentemente dall'ordine in cui sono stati indicati ed il cavallo non facente parte della scuderia al posto esattamente occupato. Il rapporto di scuderia è valido soltanto se i cavalli sono consecutivi nell’ordine d’arrivo(es: 1° e 2°, 2° e 3°, ma non 1° e 3°)

Quota fissa:

Vincente

Si deve pronosticare il cavallo che giungerà primo al traguardo. Se in una corsa corrono due o più cavalli in rapporto di scuderia e uno di essi vince, vengono considerate vincenti sia le scommesse che indicano il cavallo giunto effettivamente primo al traguardo sia quelle relative al suo compagno di scuderia. L’importo minimo di scommessa è pari a 3,00€

Piazzato

Si deve pronosticare il piazzamento del cavallo prescelto alla fine della corsa. Nelle corse con più di sette concorrenti il cavallo deve piazzarsi primo, secondo o terzo; nelle corse con meno di 8 cavalli ma con un minimo di 4 partenti, si deve classificare primo o secondo. Il Rapporto di Scuderia non è valido. L’importo minimo di scommessa minima  3,00€.

Nelle scommesse Ippiche a quota fissa, qualora si verifichi la riduzione del numero di partenti, le scommesse vincenti a Quota fissa sul "Vincente" e sul "Piazzato" sono pagate alla quota del Totalizzatore. Per maggiori informazioni consulta la "Regolamentazione delle scommesse sulle corse dei cavalli (D.L 25/10/2004) art. 29 " nella sezione "Regolamenti".

IPPICA NAZIONALE:

Tris

Si devono indicare i cavalli che si classificheranno al primo, secondo e terzo posto dell’ordine di arrivo.

L’importo unitario di scommessa è pari a 0.50 cent. di euro; l’importo minimo per ticket non deve essere inferiore a 1 euro.

Rapporto di scuderia

Nel caso in cui due cavalli in rapporto di scuderia figurino, senza soluzione di continuità', tra i primi tre classificati dell'ordine di arrivo, sono considerate vincenti le unità' di scommessa che indicano, in qualsiasi ordine, tali due cavalli ed il cavallo, non facente parte della scuderia, al posto esattamente occupato.

Le tipologie di scommessa sono le seguenti:

Tris a Girare

Si devono indicare almeno tre cavalli che si classificheranno nelle prime tre posizioni dell’ordine di arrivo, indipendentemente dall’ordine esatto.

Tris con 1 Piazzato

Si deve indicare nel primo campo almeno un cavallo che si piazzerà in uno dei primi 3 posti dell'ordine di arrivo. Nel secondo campo si devono indicare almeno 2 cavalli che si piazzeranno nelle restanti posizioni dell’ordine di arrivo.

Tris con 2 Piazzati

Si devono indicare nel primo campo almeno due cavalli che si piazzeranno in uno dei primi 3 posti dell'ordine di arrivo. Nel secondo campo si deve indicare almeno un cavallo che si piazzerà nella restante posizione dell’ordine di arrivo.

Tris con 1 Vincente

Nel primo campo si deve indicare uno o più cavalli tra cui quello che si classificherà al primo posto. Nel secondo campo almeno 2 cavalli che occuperanno la seconda e la terza posizione.

Tris con accoppiata

Si devono indicare nel primo campo almeno due cavalli che si classificheranno al primo e secondo posto. Nel secondo campo almeno un cavallo che si piazzerà al terzo posto dell’ordine di arrivo.

Tris T3 in ordine

Nel primo campo si indicano uno o più cavalli tra cui quello che si classificherà al primo posto dell’ordine di arrivo, nel secondo campo uno o più cavalli tra cui quello che si piazzerà al secondo posto, nel terzo campo uno o più cavalli tra cui quello che si piazzerà al terzo posto. Sono ammesse le ripetizioni di cavalli fra i campi. 

Quartè

Consiste nell'individuare i primi quattro cavalli nell'esatto ordine di arrivo della corsa oggetto della scommessa stessa.

L’importo unitario di scommessa è pari a 0.25 cent. di euro; l’importo minimo per ticket non deve essere inferiore a 0.50 cent. di euro.

Rapporto di scuderia

Nel caso in cui due cavalli in rapporto di scuderia figurino, senza soluzione di continuità', tra i primi quattro classificati dell'ordine di arrivo, sono considerate vincenti le unità' di scommessa che indicano, in qualsiasi ordine, tali due cavalli ed i cavalli, non facenti parte della scuderia, al posto esattamente occupato. 

Le tipologie di scommessa sono le seguenti:

Quartè a girare

Bisogna indicare quattro o più cavalli che giungeranno al traguardo primo, secondo, terzo e quarto indipendentemente dall'ordine esatto

Quartè con 1 piazzato

Nel primo campo si indica almeno un cavallo che deve piazzarsi in uno dei primi 4 posti dell’ordine di arrivo. Nel secondo campo almeno tre cavalli che dovranno occupare le tre restanti posizioni dell’ordine di arrivo.

Quartè con 2 piazzati

Nel primo campo si indicano due o più cavalli che devono piazzarsi in due dei primi 4 posti . Nel secondo campo si indicano almeno altri due cavalli che occuperanno le restanti due posizioni dell’ordine di arrivo.

Quartè con 3 piazzati

Nel primo campo si indicano tre o più cavalli che devono piazzarsi in 3 dei 4 posti dell’ordine di arrivo. Nel secondo campo almeno un cavallo che occuperà l'altro piazzamento disponibile.

Quartè con 1 vincente

Nel primo campo si indica almeno un cavallo che dovrà vincere la corsa. Nel secondo campo si indicano almeno tre cavalli che dovranno piazzarsi al secondo, terzo e quarto posto.

Quartè V2

Nel primo campo si indicano due o più cavalli che dovranno piazzarsi al primo e al secondo posto nella corsa. Nel secondo campo si indicano due o più cavalli che occuperanno la terza e quarta posizione.

Quartè V3

Nel primo campo si indicano tre o più cavalli che dovranno piazzarsi al primo, al secondo ed al terzo posto nella corsa. Nel secondo campo si indica almeno un cavallo che occuperà la quarta posizione.

Quartè T4

Nel primo campo si indica almeno un cavallo che si classificherà al primo posto. Nel secondo campo almeno un cavallo che dovrà giungere al secondo posto, nel terzo campo almeno un cavallo che si piazzerà al terzo posto, nel quarto campo almeno un cavallo che si classificherà al quarto posto. 

Quintè

Consiste nell'individuare i primi cinque cavalli nell'esatto ordine di arrivo della corsa.

L’importo unitario di scommessa è pari a 0.25 cent.di euro;l’importo minimo per ticket non deve essere inferiore a 0.50 cent. di euro.

Rapporto di scuderia

Nel caso in cui due cavalli in rapporto di scuderia figurino, senza soluzione di continuità', tra i primi cinque classificati dell'ordine di arrivo, sono considerate vincenti le unità' di scommessa che indicano, in qualsiasi ordine, tali due cavalli ed i cavalli, non facenti parte della scuderia, al posto esattamente occupato

Le tipologie di scommessa sono le seguenti: 

Quintè a girare (NX)

Bisogna indicare almeno 5 cavalli che giungeranno al traguardo nelle prime 5 posizioni indipendentemente dall'esatto ordine di arrivo.

Quintè con 1 piazzato (P1)

Nel primo campo si indica almeno un cavallo che deve piazzarsi in uno dei primi 5 posti dell’ordine di arrivo. Nel secondo campo almeno quattro cavalli che dovranno occupare le 4 restanti posizioni dell’ordine di arrivo.

Quintè con 2 piazzati (P2)

Nel primo campo si indicano due o più cavalli che devono piazzarsi in due dei primi 5 posti.Nel secondo campo si indicano almeno altri tre cavalli che occuperanno le restanti 3 restanti posizioni dell’ordine di arrivo.

Quintè con 3 piazzati (P3)

Nel primo campo si indicano tre o più cavalli che devono piazzarsi in 3 dei 5 posti dell’ordine di arrivo. Nel secondo campo almeno 2 cavalli che occuperanno le restanti 2 posizioni.

Quintè con 4 piazzati (P4)

Nel primo campo si indicano almeno 4 cavalli che devono piazzarsi in 4 dei primi 5 posti dell’ordine di arrivo. Nel secondo campo almeno 1 cavallo che occuperà la restante posizione.

Quintè con 1 vincente (V1)

Nel primo campo si indica almeno un cavallo che dovrà vincere la corsa. Nel secondo campo almeno 4 cavalli che giungeranno nelle altre 4 posizioni dell’ordine di arrivo.

Quintè con V2

Nel primo campo si indicano due o più cavalli che dovranno piazzarsi al primo o al secondo posto nella corsa. Nel secondo campo si indicano tre o più cavalli che occuperanno la terza,quarta,quinta posizione.

Quintè con V3

Nel primo campo si indicano tre o più cavalli che dovranno piazzarsi al primo, al secondo ed al terzo posto nella corsa. Nel secondo campo si indicano almeno 2 cavalli che occuperanno la quarta e quinta posizione.

Quintè con V4

Nel primo campo si indicano quattro o più cavalli che dovranno piazzarsi nei primi 4 posti dell’ordine di arrivo. Nel secondo campo si indica almeno un cavallo che occuperà la quinta posizione.

Quintè T5

Nel primo campo si indica almeno un cavallo che dovrà vincere la corsa. Nel secondo campo almeno un cavallo che dovrà giungere al secondo posto, nel terzo campo almeno un cavallo che dovrà piazzarsi al terzo posto, nel quarto campo almeno un cavallo che dovrà piazzarsi al quarto posto. Nel quinto campo almeno un cavallo che dovrà piazzarsi al quinto posto.

Nella scommessa Vincente, sono considerate vincenti anche le scommesse effettuate sui cavalli in Rapporto di Scuderia con il cavallo arrivato primo. Nelle scommesse Accoppiata, Tris, Quartè e Quintè, se i cavalli in Rapporto di Scuderia sono presenti nell'ordine di arrivo senza interruzione (1° e 2°, 2° e 3°…ma non 1° e 3°), sono considerate vincenti tutte le unità di scommessa che riportano le posizioni occupate da tali cavalli in qualsiasi ordine.

IMPORTO MINIMO SCOMMETTIBILE

1

RIMBORSO

In relazione alle corse, le scommesse vengono rimborsate se:

• una corsa viene soppressa

• una corsa viene rinviata

• una corsa viene definitivamente annullata

• quando nel Programma ufficiale delle corse è stato riscontrato un errore nelle informazioni fornite per uno specifico cavallo

• l'ordine di arrivo non è convalidato

In relazione alle giocate in generale le scommesse vengono rimborsate :

• in caso di ritiro del cavallo prima dello svolgersi della corsa, la scommessa su quel cavallo viene considerata a rimborso

• in caso di ritiro di uno o più cavalli indicati nelle combinazioni,la scommessa contenente quelle combinazioni viene considerata a rimborso

• quando viene annullata la specifica tipologia di scommessa a cui fa riferimento la puntata

• in altri specifici casi previsti dal regolamento delle scommesse ippiche

Qualora per un tipo di scommessa di una corsa non risultassero vincenti, il disponibile a vincite relativo alla scommessa sarà conglobato con il disponibile a vincite dell'ultimo analogo tipo di scommessa della riunione (si forma un Jackpot).